Top Hundred 2010: Premiato Il Montefalco Sagrantino Bocale dell’azienda agricola di Valentini

Massobrio e Gatti, autori del best seller Il Golosario, assegnano il Premio Top Hundred al vino Montefalco Sagrantino 2006 dell’Azienda Bocale che si aggiudica il riconoscimento Top Hundred 2010, il premio dei 100 migliori vini d’Italia di Paolo Massobrio e Marco Gatti, assegnato il 7 novembre scorso a Milano nel contesto di Golosaria, la rassegna di cultura e gusto del Club di Papillon.

“Una bellissima soddisfazione – ha commentato Valentino Valentini, titolare dell’azienda agricola – non solo per l’impegno profuso dalla mia famiglia nell’attività, ma anche considerando la giovane età della cantina che si interfaccia in un contesto territoriale notoriamente ricco di realtà vitivinicole molto prestigiose”. Valentini è stato per dieci anni sindaco della città di Montefalco ed è un profondo conoscitore del mondo enologico, avendo ricoperto in passato la carica di Presidente dell’Associazione Città del Vino.
Fondata nel 2002 dalla famiglia Valentini, la cantina si colloca in località Fratta Alzatura, nel Comune di Montefalco, in zona Madonna della Stella. A soli sei chilometri dal centro di Montefalco (PG), posta su un colle che domina la valle spoletina che offre una splendida vista su quella che è stata definita a ragione la “Ringhiera dell’Umbria”. L’azienda dispone di una superficie totale di 5 ettari di cui 4 vitati (2 di Sangiovese e Merlot e 2 ettari di Sagrantino). La produzione annuale è pari a circa 10.000 bottiglie di Montefalco Sagrantino e 20.000 bottiglie di Montefalco Rosso.

Montefalco Sagrantino 2006
Ottenuto da sole uve Sagrantino, vitigno tradizionale dell’area di Montefalco, questo vino coniuga perfettamente espressività aromatica, struttura e innata eleganza. Di grande carattere e personalità, regala il meglio di sé con il giusto periodo di affinamento.
Uve: Sagrantino 100%
Vendemmia: prima decade di ottobre. Raccolta a mano nei vigneti di proprietà.
Vinificazione: macerazione di almeno 25 giorni esclusivamente con fermenti naturali. Vino non sottoposto ad alcun tipo di stabilizzazione e filtrazione. Eventuale presenza di sedimenti è da considerarsi garanzia di genuinità
Affinamento: in barrique per 14 mesi e in bottiglia da settembre 2008.
Invecchiamento: vino capace di affinarsi per almeno 7 – 10 anni.
Produzione anno 2006: 6000 bottiglie 14,5% vol. in vendita dal 1° giugno 2009.
Colore: rosso rubino intenso con leggeri riflessi violacei.
Aroma: profumi tipici di more, ribes e macchia mediterranea, con note speziate e di vaniglia.
Gusto: vino di grande struttura, con tannini fitti e ben levigati, presenta un finale lungo e persistente tipico della varietà.
Abbinamenti: primi piatti saporiti, carni rosse, formaggi stagionati. Temperatura di servizio 18° – 20°

Condividi
  • Facebook

News